La vite

 

 

Cos'è la vite

La Vitis è un genere di piante arbustive appartenente alla famiglia delle Vitacee.

La specie più conosciuta del genere è sicuramente la Vitis vinifera, altrimenti detta vite, dalla quale si ricava l'uva ed il vino.

 


 

Specie

Il genere Vitis ha molte sottospecie:

  • Vitis vinifera, che viene domesticata nella forma sativa, coltivata fin dall'antichità in Europa, Medio Oriente e Caucaso;


 

 

Altre specie, in prevalenza selvatiche, di origine americana, sono:

  • Vitis labrusca, la vite americana;

  • Vitis riparia;

  • Vitis rupestris;

  • Vitis berlandieri.


 

Tutte queste specie, poco sensibili alla filossera, vengono utilizzate sia come portinnesto, sia come incrocio con altre varietà di Vitis vinifera per la produzione di uva.

L'uva della Vitis labrusca può essere vinificata ed i vini che si otterranno sono il Fragolino ed il Clinton, che fino a pochi anni fa erano prodotti tipici dell'autoconsumo di zone fredde ed umide del Nord Italia.

Vista la concorrenza che questi vini procuravano al mercato dei vini di alta qualità e costo prodotti dalla vite europea, l'Unione Europea ne ha vietato la totale commercializzazione.

La produzione di vino da vitigni diversi dalla vinifera, nella maggioranza dei casi, dà spesso prodotti di scarsa qualità; questo è dovuto sia per le diverse caratteristiche organolettiche oggettive che per la bassa tenuta all'invecchiamento.

La correzione di queste caratteristiche si attua da un lato tramite procedimenti tesi a limitarle fino a quando è possibile, ed in seguito con aggiunte come la zuccheratura o altri correttori ed additivi.

D'altra parte gli USA e l'Australia hanno fatto nette distinzioni tra i loro vini quelli di alta qualità originari da vitigni di Vitis vinifera, di cui sono tra i maggiori produttori mondiali, ed i vini, prodotti da viti autoctone americane o da ibridi.

Ciò non toglie che i vitigni americani o gli ibridi relativi siano coltivati per la vinificazione con discreti risultati in diversi paesi, come gli USA, il Canada, la Nuova Zelanda e la Svizzera.

Nel Nord America e nel Nord Europa (Inghilterra, Svezia, USA e Canada) si sono sviluppate moltissimo le coltivazioni di ibridi di Vitis aestivalis e Vitis Amurensis.


 

Descrizione

La vite è una pianta arborea rampicante che, per crescere, si attacca ad alcuni sostegni mediante dei viticci; nel caso in cui la pianta non venisse potata può raggiungere larghezze ed altezze molto notevoli, attaccandosi agli alberi, su pareti rocciose, oppure coprendo il suolo.

La vite è dotata di un apparato radicale sviluppatissimo, che può superare i 10 m di lunghezza.

Essa ha un fusto di lunghezza notevole da cui si dipartono numerosi rami, i tralci.

Le sue foglie hanno una struttura molto semplice e sono costituite da cinque lobi principali che possono essere più o meno profondi, su una forma di base a cuore.

Le foglie rappresentano una caratteristica diagnostica fondamentale nel riconoscimento dei vitigni delle varie specie.

I frutti sono delle bacche dalla forma e dal colore variabile: gialli, viola o bluastri, raggruppati in grappoli.

I frutti presentano un esocarpo spesso pruinoso, un mesocarpo con cellule molto succo da cui si ricava il mosto ed un endocarpo costituito da uno strato di cellule che delimita le logge che contengono i semi.


 

Coltivazione

I terreni destinati alla coltivazione della vita possono essere argillosi o sabbiosi.

Le varie specie di vite si adattano a diverse tipologie di terreno; la specie V. vinifera, ad esempio, ha una forte tolleranza a suoli calcarei a clima secco, e suoli aridi e drenati.

Le altre specie di vite hanno esigenze diverse di terreno e clima; nella maggioranza dei casi le viti americane preferiscono un suolo acido o neutro, altre volte suoli con una buona tolleranza al calcare, altre ancora con una buona resistenza a suolo e clima umido.

Per la Vitis vinifera la pratica dell'innesto su ibridi di selvatico americano rende fattibile la coltivazione su terreni a diversa condizione di Ph.


 

Usi

La vite viene utilizzata nella produzione di vari prodotti come:

  • vino (vinificazione);

  • distillati di vinacce (grappa e acquavite);

  • acido tartarico (usi agroalimentari);

  • olio di vinaccioli (semi dell'uva);

  • polpa di vinacce (alimentazione animale);

  • uva da tavola ;

  • uva passa;

  • altre bevande a base di uva;

  • gelatine e confetture;

  • aceto di vino.

Avversità

Ecco un elenco di avversità di Vitis vinifera L.


 

Insetti:


 

Coleotteri:

. Altica;

. Anomala;

  • Bostrico;

  • Gramignuolo;

  • Rizotropo;

  • Scarabeo;

  • Scrivano;

  • Sigaraio;

     

Ditteri:

  • Cecidomia


 

Rincoti:

  • Cicalina;

  • Cicalina gialla della vite;

  • Cicalina del legno nero;

  • Cocciniglia bianca;

  • Cocciniglia cotonosa;

  • Cocciniglia nera;

  • Cocciniglia a virgola.


 

Lepidotteri:

  • Eulia;

  • Minatrice;

  • Tignole;

  • Tortrice;

  • Zigena.


 

Nottuidi:

  • Bombice dispari;

  • Noctua pronuba.


 

Tisanotteri:

  • Tripide della vite.


 

Acari:

  • Eriofide dell'erinosi;

  • Ragnetto giallo;

  • Ragnetto rosso dei fruttiferi.


 

Nematodi:

  • Anguillula radicola


 

Funghi:

  • Antracnosi;

  • Escoriosi;

  • Mal dell'esca;

  • Marciume acido;

  • Marciume nero;

  • Marciume radicale;

  • Muffa grigia;

  • Oidio;

  • Carie bianca della vite.


 

Virus:

  • Arricciamento;

  • Arricciamento vero e proprio;

  • Mosaico giallo;

  • Scolorazione perinervale;

  • accartocciamento;

  • Suberosi corticale;

  • Legno riccio.


 

Colpo di sole

Il colpo di sole provoca la comparsa di macchie di colore bruno sugli acini, che presentano la buccia raggrinzita e con vistose spaccature.


 

Danni causati dal freddo

L'abbassamento delle temperature causa la necrosi delle gemme, il rammollimento dei germogli e parziale o totale necrosi dei tralci.

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni su tappi e chiusure:

Fare il vino è un lavoro di passione e farlo bene assorbe molto tempo. La fase del confezionamento è sicuramente la più importante di tutte e, nella maggioranza dei casi, non le si dà il giusto peso. Difatti è soltanto la buona conservazione che Vi permette di gustare il frutto del vostro lavoro.

Labrenta srl è un’azienda di Breganze (Vicenza), leader nella produzione di chiusure per la conservazione ottimale del vino. Questa azienda è specializzata nella produzione di tappi in sughero (tappi in sughero naturale monopezzo e tappi tecnologici micro agglomerati) , tutti testati con il sistema check cork 5 per contrastare spiacevoli problematiche legate all’odore da tappo (conosciuto come TCA). Il sughero utilizzato proviene perlopiù dal Portogallo e dalla Sardegna. Labrenta srl è specializzata nella produzione dei seguenti tipi di tappi:

  • tappi in plastica adatti a tutte le bottiglie in vetro per vino;

  • tappi a corona di ultima generazione adatti a conservare ottimamente tutti i tipi di vini fermi, vini frizzanti o vini spumante;

  • tappo a corona con guarnizione separabile in plastica, che si può tranquillamente smaltire anche nella raccolta differenziata;

  • tappi sintetici (chiamati anche tappi in silicone) di ultima generazione, utilizzati per tappare vini fermi, vini frizzanti e vini spumanti.

In commercio si possono reperire tutte queste tipologie di tappi nelle più svariate dimensioni, colori e mescole.

Tutti gli articoli prodotti vengono sottoposti a severi test di qualità per verificare la loro efficacia di chiusura immediata e, naturalmente, la loro capacità di conservare a lungo il vino.

Visita per maggiori informazioni i seguenti link:

  • tappi speciali e di design per liquori, distillati olio e aceto: www.dysty.com;

Contattateci per conoscere il rivenditore oppure il distributore più vicino alla vostra città scrivendo a info@labrenta.com.


 


 


 

X

Change language

English English
Italiano Italiano