La chiarifica del vino

 

La chiarifica o illimpidimento del vino

Il trattamento di chiarifica, se eseguito correttamente, velocizza il processo di sedimentazione assorbendo e facendo precipitare le sostanze intorbitanti, senza rovinare le caratteristiche organolettiche del vino o migliorandole se ci sono eventuali difetti.

Il vantaggio della chiarifica è l'eliminazione, tramite il processo di inattivazione e di assorbimento, delle sostanze che nel tempo possono causare eventuali alterazioni alla limpidezza e al colore e creare depositi sol fondo della bottiglia.


 

Alcuni consigli pratici per la chiarifica

Di seguito sono elencati alcuni consigli pratici per eseguire correttamente la vinificazione:

  • evitare la formazione di schiuma durante lo scioglimento del prodotto, in quanto dopo il trattamento rimarrà in superficie e non precipiterà;

  • non diluire il chiarificante nel vino, ma scioglierlo preventivamente in acqua, in quanto potrebbe perdere parte della sua attività e renderebbe inefficace l'operazione;

  • aggiungere la miscela d'acqua e chiarificante alla massa del vino in modo tale da separarlo lentamente e costantemente;

  • effettuare un buon rimescolamento della massa in chiarifica mediante una pompa o un bastone;

  • aspettare 7-14 giorni prima di eseguire il travaso o il filtraggio del vino, per poterlo separare dalle fecce di chiarifica;

  • in caso di dubbi rivolgersi ad un enologo o ad un negozio di enologia, evitando di seguire i suggerimenti di persone poco o per nulla esperte.

Si raccomanda il non utilizzo di prodotti privi di etichetta.

L'etichetta, infatti, deve riportare il nome del prodotto, della ditta produttrice, la tipologia delle sostanze enologiche usate, il peso, il lotto di produzione, le modalità d'uso, eventuali avvertenze di pericolo e la scadenza o la data di confezionamento.

Prima dell'uso si deve leggere con attenzione le avvertenze e le modalità d'impiego.

È sconsigliato l'utilizzo di prodotti molto vecchi, ammuffiti, conservati per lungo tempo aperti, induriti.


 

La chiarifica dei vini bianchi

La chiarifica dei vini bianchi comincia con l'aggiunta di metabisolfito di potassio se il valore dell'analisi dell'anidride solforosa libera è inferiore a 20 milligrammi/litro;in seguito vengono aggiunti caseinato di potassio o pvpp e bentonite.

Per semplificare l'operazione è possibile impiegare un unico chiarificante misto per vini bianchi.


 

La chiarifica dei vini rossi

La chiarifica dei vini rossi avviene sostituendo il caseinato di potassio con la gelatina o l'albumina d'uovo per eliminare le sostanze tanniche e amare. In questo caso, l'utilizzo di chiarificanti misti per vini rossi dà la possibilità di eseguire la chiarifica in un'unica operazione.

Terminata questa operazione si devono attendere 7-10 giorni prima di procedere al travaso oppure al filtraggio del vino per separarlo dalle fecce di chiarifica.


 


 

 

 

 

 

Informazioni su tappi e chiusure:

Fare il vino è un lavoro di passione e farlo bene assorbe molto tempo. La fase del confezionamento è sicuramente la più importante di tutte e, nella maggioranza dei casi, non le si dà il giusto peso. Difatti è soltanto la buona conservazione che Vi permette di gustare il frutto del vostro lavoro.

Labrenta srl è un’azienda di Breganze (Vicenza), leader nella produzione di chiusure per la conservazione ottimale del vino. Questa azienda è specializzata nella produzione di tappi in sughero (tappi in sughero naturale monopezzo e tappi tecnologici micro agglomerati) , tutti testati con il sistema check cork 5 per contrastare spiacevoli problematiche legate all’odore da tappo (conosciuto come TCA). Il sughero utilizzato proviene perlopiù dal Portogallo e dalla Sardegna. Labrenta srl è specializzata nella produzione dei seguenti tipi di tappi:

  • tappi in plastica adatti a tutte le bottiglie in vetro per vino;

  • tappi a corona di ultima generazione adatti a conservare ottimamente tutti i tipi di vini fermi, vini frizzanti o vini spumante;

  • tappo a corona con guarnizione separabile in plastica, che si può tranquillamente smaltire anche nella raccolta differenziata;

  • tappi sintetici (chiamati anche tappi in silicone) di ultima generazione, utilizzati per tappare vini fermi, vini frizzanti e vini spumanti.

In commercio si possono reperire tutte queste tipologie di tappi nelle più svariate dimensioni, colori e mescole.

Tutti gli articoli prodotti vengono sottoposti a severi test di qualità per verificare la loro efficacia di chiusura immediata e, naturalmente, la loro capacità di conservare a lungo il vino.

Visita per maggiori informazioni i seguenti link:

  • tappi speciali e di design per liquori, distillati olio e aceto: www.dysty.com;

Contattateci per conoscere il rivenditore oppure il distributore più vicino alla vostra città scrivendo a info@labrenta.com.


 


 


 

 

 

X

Change language

English English
Italiano Italiano